Skip to content

Giardia nel gatto: sintomi e terapie per combatterla

Giardia nel gatto: sintomi e terapie per combatterla

La giardia nel gatto è un'infezione intestinale dell'uomo e degli animali incapsulata da un microscopico parassita protozoo Giardia duodenalis (anche noto come G. intestinalis o G. lamblia). La giardia è una semplice specie parassita unicellulare; non è un "verme", un batterio o un virus.

La giardia o “diarrea del viaggiatore”

Il parassita è diffuso in tutto il mondo ed è una causa comune di "diarrea del viaggiatore" nelle persone. Gli appassionati di attività all'aria aperta che consumano inavvertitamente acqua contaminata possono sviluppare la "febbre del castoro", un altro nome per identificare la giardia umana. Altri esempi di parassiti protozoari che possono determinare malattie enteriche (intestinali) sono: 

  • Coccidi
  • Cryptosporidia  
  • Toxoplasma.

L'organismo giardia ha due forme:

  • una fragile forma di alimentazione nota come trofozoite che esiste nell'intestino degli animali infetti
  • una forma cistica resistente viene versata nelle feci e può sopravvivere diversi mesi nell'ambiente, in particolare in acqua e ambienti umidi.

La giardia può provocare diarrea negli animali e nell'uomo. Tuttavia, molti gatti infetti non sviluppano segni clinici. In alcuni casi, la diarrea viene trattata come "non specifica". 

Le infezioni da giardia nei gatti sono senza dubbio più comuni di quelle riconosciute o diagnosticate.

Come si contrae la giardia

Un gatto può ammalarsi di giardia dopo aver ingerito il parassita allo stadio cistico dall’ambiente esterno. Ad esempio, mangiando dell’erba, annusando le cisti da terreni contaminati oppure bevendo acqua contaminata.

Una volta all'interno dell'intestino del gatto, la cisti si trasforma in "trofozoite", attaccandosi alla parete intestinale per nutrirsi. Se sono presenti numeri sufficienti, si svilupperanno segni clinici di danni alla parete intestinale. 

I trofozoiti si riproducono, dividendosi e alcuni si trasformano in cisti. Infine, il gatto rilascia le cisti infettive nelle feci. Il tempo necessario dal momento dell’ingestione delle cisti fino al passaggio nelle feci può variare nei gatti dai 5 ai 16 giorni. Queste cisti possono infettare un altro animale immediatamente dopo l’espulsione. 

La giardia nel gatto può essere trasmessaLa malattia è relativamente rara nei gatti adulti sani. La probabilità di sviluppare tale patologia aumenta nel momento in cui è presente un gran numero di cisti nell'ambiente a seguito di una contaminazione fecale

La giardia colpisce più spesso gattini e gatti adulti debilitati. È un evento comune in gruppi particolarmente numerosi di gatti come, ad esempio, in un:  

  • allevamento
  • negozio di animali 
  • rifugio per animali. 

I cuccioli hanno dimostrato di disperdere più cisti nelle feci rispetto ai gatti più anziani. 

Poiché le cisti di giardia risultano infettive immediatamente dopo il loro rilascio nell’ambiente, le feci devono essere rimosse rapidamente e smaltite. Inoltre, gli animali contagiati devono essere lavati regolarmente per eliminare le cisti dal pelo.

Giardia nel gatto: i sintomi

Giardia nel gatto

Questi parassiti microscopici si attaccano alla parete intestinale e il danno provoca un fenomeno acuto e improvviso di diarrea maleodorante. L'infezione da giardia nei gatti può portare a: 

  • perdita di peso
  • diarrea cronica intermittente 
  • feci grasse. 

Le feci possono variare da morbide a acquose, spesso presentano una sfumatura verdastra. Occasionalmente, contengono sangue. Inoltre, i gatti infetti tendono ad avere un eccesso di muco nelle feci. Il vomito può verificarsi in alcuni casi. 

Questi sintomi possono persistere per diverse settimane e la perdita di peso graduale può diventare evidente. La diarrea può essere intermittente. La maggior parte dei gatti non ha la febbre, ma può essere meno attiva. 

Generalmente, la malattia non mette a rischio la vita del pet. Tuttavia, può essere più grave nei gattini, nei gatti anziani e in quelli con un sistema immunitario indebolito dal virus dell'immunodef

icienza felina (FIV) o dal virus della leucemia felina (FeLV) o da altre gravi patologie. 

Molti gatti possono essere portatori asintomatici, senza mai sviluppare alcun sintomo. I cuccioli hanno maggiori probabilità di mostrare segni clinici.

 

Come diagnosticare la giardia

Un test di flottazione fecale di routine può non riuscire a rilevare queste minuscole cisti. Spesso, per poter accertare la presenza di giardia nel gatto, viene richiesta anche una speciale soluzione di flottazione del solfato di zinco

In alcuni casi, i parassiti possono essere individuati su uno striscio diretto delle feci. Se il veterinario sospetta che si tratti di giardia, può essere analizzato un campione di feci per identificare antigeni specifici (proteine cellulari).

La terapia per la giardia nel gatto

Fenbendazolo e Metronidazolo sono i farmaci più comunemente utilizzati per contrastare la giardia nel gatto. 

Per ottenere il giusto dosaggio, la compressa deve essere divisa, esponendone il contenuto. Per facilitare la somministrazione di questi medicinali, le farmacie veterinarie composte prepararli in formule aromatizzate. Il trattamento viene somministrato per via orale per cinque-sette giorni.

Fenbendazolo e Metronidazolo possono essere assunti da soli o in combinazione. La combinazione dei due farmaci viene solitamente somministrata a gatti con diarrea refrattaria (diarrea che non ha risposto al trattamento). 

In presenza di disidratazione o diarrea grave, può essere necessaria una terapia di supporto con altri medicinali. 

Nella maggior parte dei casi, la prognosi della giardia è buonaAnimali debilitati, anziani o con un immunodepressi presentano un maggior rischio di complicanze, anche gravi. Tutti i gatti a cui viene diagnosticata la giardia devono ripetere nuovamente il test tra le 2 e le 4 settimane dopo il completamento della terapia.

Come prevenire la giardia nel gatto

La giardia è l'infezione parassitaria intestinale più comune nell'uomo. Può essere trasmessa dai gatti all'uomo, ma anche da uomo a uomo.

Se al tuo gatto viene diagnosticata la giardia, per prevenire la diffusione accidentale all'uomo, la disinfezione degli ambienti e una buona igiene personale risultano fondamentali.

Per la disinfezione degli ambienti, si può utilizzare candeggina al cloro a diluizioni 1:32 o 1:16. In alternativa, 1-2 tazze di candeggina in un litro d'acqua (60-120 ml/L). 

Tuttavia, è bene assicurarsi che le superfici e i locali interessati possano essere trattati in modo sicuro con candeggina. Lysol® e composti di ammonio quaternario (Parvosol®, ecc.) sono alleati efficaci nell'eliminazione delle cisti

Le cisti di giardia sono suscettibili all'essiccazione. Pertanto, l’ambiente deve essere il più asciutto possibile.

Trova il centro Ca' Zampa più vicino a te